Gli Etruschi

David H. Lawrence scriveva nel suo diario di viaggio in Etruria: “La civiltà etrusca ci appare come un germoglio, forse l’ultimo, del mondo mediterraneo preistorico”.
Un’alone di mistero che si effonde ancora dalla terra abitata dagli etruschi, dove la bellezza e il benessere non erano elementi esteriori ma parte della vita stessa di quegli uomini. In età arcaica l’intera area di Pescia Romana era animata dal popolo etrusco sia per la fertilità della terra sia per la felice collocazione: vicinanza con il mare e con le principali vie di comunicazione. Un grande emporio, un bacino di materie prime per la Città-Stato, Vulci.
Vulci. Tra le dodecapolis etrusche una delle più animate e ricche. La sua importanza deriva principalmente da fattori storico politici e dalla notevole produzione artigianale: ceramica, bucchero, bronzi, terracotta, sculture in pietra. Dalle sue necropoli proviene una grande quantità di ceramica greca dipinta che si trova anche nei più importanti musei etruschi europei. Con la vicina Tarquinia si dividono i principali meriti di aver educato i primitivi pastori della Roma arcaica al culto divinatorio, alle arti, al bello. Secondo le recenti ricostruzioni storiche e l’analisi del ciclo pittorico della Tomba François, infatti, il personaggio Mastarna non sarebbe altro che Servio Tullio, sesto re di Roma.
La grandezza di questo popolo, la sua anima profonda ha suggestionato molti uomini. Nel confronto con la magnificenza della Roma imperiale, con l’armonico splendore della Grecia attica, con il culto divino dei grandi Re orientali il mondo etrusco è destinato a lasciare il passo. Ma nel segreto legame con la vita, nella forza incalcolabile del germoglio di questo misterioso popolo mediterraneo si trova un fascino indiscutibile che rivive ogni anno al risvegliarsi della terra.

   audioguida ita
     
 VULCI     mp3
 TARQUINIA     mp3
 CERVETERI     mp3
Leggi tutto...
About the Author
Devi effettuare il login per inviare commenti

Breadcrumbs

  Home/Gli Etruschi
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso.