Prodotti

Prodotti

Quello che la nostra azienda produce...

Sabato, 23 Aprile 2016 17:08

confettura

Per gli amanti dei sapori genuini, il nostro agriturismo offre una linea di prodotti dolci e salati ideali per la prima colazione, per accompagnare primi e secondi piatti, dessert, oppure per gustare semplicemente da soli.
Le nostre conserve e confetture sono realizzate con  verdura e frutta di stagione selezionata, proveniente dai nostri orti e frutteti, garantendo così una qualità eccellente. La disponibilità degli articoli dipende dal raccolto e dalla scelta di eventuali nuove semine.

Le Confetture

Prive di conservanti e coloranti, sono ideali per i bambini e la realizzazione di dolci fatti in casa.

Confettura di More
Confettura di Mirtilli
Confettura di Castagne
Confettura di Susine
Confettura di Pesche
Confettura di Albicocche
Confettura di Fichi

Sabato, 23 Aprile 2016 17:08

conserve


Per gli amanti dei sapori genuini, il nostro agriturismo offre una linea di prodotti dolci e salati ideali per la prima colazione, per accompagnare primi e secondi piatti, dessert, oppure per gustare semplicemente da soli.
Le nostre conserve e confetture sono realizzate con  verdura e frutta di stagione selezionata, proveniente dai nostri orti e frutteti, garantendo così una qualità eccellente. La disponibilità degli articoli dipende dal raccolto e dalla scelta di eventuali nuove semine.

Perfette per accompagnare secondi piatti, per valorizzare sughi o da mangiare con una buona fetta di pane casereccio.

Zucchine sott’olio
Melanzane sott’olio
Peperoni sott’olio
Cipolle sott’olio
Olive sott’olio
Cicoria selvatica sott’olio
Passata di pomodoro
Sugo all’arrabbiata

conservebiologiche

Sabato, 23 Aprile 2016 16:14

asparago

La coltivazione dell’asparago verde risale alla fina degli anni ’70, quando una nota industria agroalimentare ne sperimentò la produzione per farne dei surgelati.

Gli ottimi risultati, dovuti anche alle condizioni climatiche favorevoli indussero gli agricoltori locali a continuare la coltivazione degli asparagi.

I nostri asparagi hanno ottenuto la certificazione DOP dall'organismo internazione DNV.

Sabato, 23 Aprile 2016 15:46

uliveto

Nelle terre che anticamente furono abitate dal popolo etrusco, viene coltivata la cultivar Canino che da il nome a questo splendido olio. La nostra azienda coltiva 200 piante di ulivo, producendo olio di altissima qualità.
L'olio si propone all'olfatto con un delicato fruttato di oliva nel quale si riconoscono note di pomodoro ed erba tagliata, tutti i sentori riconducono a sensazioni di fresco e di verde.
Al gusto, delicato e piacevole, si riconoscono anche note di carciofo.
Colpisce la lunga persistenza in bocca con una chiusura che tende al dolce.

Sabato, 23 Aprile 2016 15:40

tartufo

Il terreno di proprietà dell'Azienda è predisposto alla coltivazione del tartufo NERO PREGIATO.
In due appezzamenti non trattati con prodotti chimici abbiamo messo a dimora alcune piante micorizzate tra le più indicate per la crescita del tartufo nero pregiato.
Cosa è una TARTUFAIA COLTIVATA
Viene definita tartufaia coltivata quella costituita da impianti realizzati ex novo mediante la messa a dimora di piante preventivamente micorrizate e successivamente sottoposte alle medesime cure relative alle tartufaie controllate.
Caratteristiche di una Tartufaia Coltivata
La buona riuscita di una tartufaia coltivata dipende principalmente dall'adeguatezza del terreno e dalla qualità della micorizzazione; in secondo luogo anche dalla densità delle piante e dall'idratazione e aerazione del terreno.

TARTUFO NERO PREGIATO (Tuber melanosporum Vittadini)
Le sue dimensioni vanno da una noce ad un grande arancio, in casi eccezionali può superare anche il Kg di peso mentre la sua forma è pressochè rotondeggiante. Il profumo è gradevole, delicato, aromatico ed il sapore è ottimo.
A differenza del tartufo bianco pregiato che deve essere consumato crudo, il nero pregiato mantiene di più il profumo ed il sapore dopo la cottura. La tartufaia è facilmente individuabile in quanto la sua presenza è segnalata da una zona alla base dell'albero senza erba ed arbusti, al contrario del tuber magnatum pico, la cui individuazione è rimessa esclusivamente al cane.

Sabato, 23 Aprile 2016 15:26

lavanda

Tuffarsi nel viola inebriante di un campo di lavanda in fiore è un desiderio sensoriale che riconduce istintivamente il pensiero alla località più nota per questa spettacolare fioritura: la Provenza. Se le sue multiformi virtù terapeutiche sono note e scientificamente provate, già il solo ammirarla fa bene ai sensi e dona calma interiore. Ma anche in Maremma è possibile ammirare paesaggi tinti di lavanda in cui tuffare i sensi. Il picco della sua fioritura è tendenzialmente dalla fine della primavera, ma varia a seconda dalle condizioni metereologiche e dal microclima della zona. Per il 2016 gli intenditori stimano che l’attimo fuggente caschi a fine giugno – inizio luglio.

Breadcrumbs

  Home/Chi Siamo/I Nostri Prodotti
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso.